Condividi


La macelleria sociale ha bisogno di tutele. I suicidi degli ex lavoratori sono sempre dietro l’angolo. La richiesta di una firma per mettersi al riparo da eventuali indennizzi è il minimo sindacale.
“ci sono notizie che….
“La FOXCONN, fabbrica cinese passata alle cronache di questi giorni per il suicidio di molti suoi lavoratori, chiede ai dipendenti (quelli vivi n.d.a.) di firmare un documento in cui si impegnano a non suicidarsi e ai loro parenti di non chiedere risarcimenti troppo alti”. Potrebbero aver creato un precedente, per esempio ora la Marcegaglia e Berlusconi insieme a TREMORTI potrebbero pensare di fare altrettanto coi precari italiani e gli imprenditori strozzati dai debiti e i padri di famiglia che non arrivano alla seconda settimana, e a tutti gli statali che non sbarcheranno il lunario nei prossimi non si sa quanti anni (perchè negli ultimi anni se la sono goduta troppo, vivendo MOLTO AL DI SOPRA DELLE LORO POSSIBILITA’)…” davide lak (davlak)