Condividi


Informare chi guida un SUV in città sugli effetti del suo comportamento è un’impresa disperata. Chi possiede un SUV è quasi irrecuperabile, cerca protezione in una enorme cassa da morto ambulante. L’organizzazione “Terra!” ci prova di notte con volantini simili a false multe.
“Ancora un’ondata di false multe ai SUV nei centri storici di Milano e Roma. Stanotte gli attivisti dell’associazione ambientalista: “Terra!” hanno “sanzionato” centinaia di SUV con volantini simili a una multa per fornire ai proprietari informazioni sull’impatto ambientale dei SUV, considerati gli elevati valori di inquinanti presenti nell’aria di molte città italiane. Il trasporto su strada rappresenta il 25% delle emissioni di gas serra in Europa, più della metà di questa percentuale è prodotta dalle automobili. I SUV sono un problema per il peso che ne fa grandi consumatori di carburante e potenti emettitori di CO2, per problemi di sicurezza stradale e per le dimensioni. Un modello da abbandonare al più presto. Invece l’industria automobilistica ha deciso di indirizzarsi verso la loro produzione perché ha margini di guadagno più alti rispetto a veicoli più piccoli ed efficienti, incurante dell’impatto devastante causato dai gas di scarico di questi ‘mostri‘.
Rapporto “SUV in città“: www.terraonlus.it/archivio/SUV-in-citta.pdf