Condividi

Se la montagna non viene a Maometto, Maometto va alla montagna. Se Schifani ignora 350.000 cittadini, 350.000 cittadini devono andare da Schifani.
Il presidente del Senato non fornisce da anni alcuna risposta sulla messa in discussione al Senato della legge Parlamento Pulito. Persino dopo la manifestazione del Cozza Day non ha sentito la minima necessità di una dichiarazione. Fa la cozza in barile. E’ quindi necessario lanciare l’operazione “Svegliati_Schifani“. E’ semplice. Ogni cittadino che incontri il reticente Schifani lo deve avvicinare per chiedergli di discutere la legge di iniziativa popolare Parlamento Pulito. Se necessario lasciargli un pro memoria con le tre proposte: nessun condannato in Parlamento, un massimo di due mandati, elezione diretta dei candidati. Fate una foto ricordo o un breve filmato della vostra informativa alla seconda carica dello Stato e pubblicateli su Flickr e su YouTube con il tag “Svegliati_Schifani“. Il blog ne farà una foto/film gallery ad oltranza. La tecnica della cozza di gomma attuata da Schifani può far decadere la richiesta di legge popolare alla fine di questa legislatura. Prima del 2013 però dovrà spiegarlo di persona a tutti gli italiani che lo incontreranno per strada o lo incroceranno in vacanza. Schifani va informato ovunque lo si trovi occasionalmente a tiro.
Ci sono due modi per far fallire Parlamento Pulito. Il primo è non parlarne o denigrarlo sparando supercazzole come ha fatto il beneficiario di vitalizio parlamentare Uòlter Veltroni : ‘Quanto alla manifestazione antipolitica di Beppe Grillo, il Cozza Day, di sabato scorso: «Quando sento dire che la soluzione gridata è quella di chiudere il Parlamento mi viene in mente l’ultimo discorso tenuto da quello scranno da Giacomo Matteotti per difendere la libertà e la democrazia del Paese» ‘. Nessuno vuole chiudere il Parlamento, lo si vuole solo ripulire. Il secondo modo è lanciare referendum di distrazione di massa per catturare la protesta dei cittadini come l’abolizione del Porcellum da parte di chi, come Prodi e Parisi, è rimasto al Governo per due anni senza proferire un fiato contro l’attuale legge elettorale. La cancellazione del porcellum lascerebbe le cose come stanno. I condannati continuerebbero a sorseggiare il caffè alla buvette di Montecitorio e senza il limite di due mandati le cozze, in particolare i segretari di partito, soggiornerebbero eternamente in Parlamento. Avverto nell’aria il fischio dell’uccello padulo della patrimoniale e di nuovi sacrifici. In principio non sono contrario, ma solo se la classe politica che ha portato l’Italia sull’orlo del fallimento si toglie dalla circolazione. E’ sangue marcio nelle vene e nelle arterie del Paese.
Sveglati_Schifani” prossimamente su tutti gli schermi della Rete!