Condividi


Ci sono centinaia di miliardi di euro di titoli di Stato in scadenza. Chi li comprerà, se li comprerà, pretenderà due contropartite. Ottenere interessi più alti (che annulleranno di fatto la manovra di 24 miliardi) e indicare il prossimo presidente del Consiglio. Il Paese è nelle mani dei nostri creditori.
“”L’Italia sta per essere schiacciata da un’ondata di debiti in maturazione (pari a 1/3 del Pil).”
Beppe, quando lo dicevi tu, e noi tentavamo di dirlo ad altri, ti/ci ridevano dietro. Siamo alla resa dei conti. Lo psicopedopagliacciomignottaro scapperà in qualche posto dorato, come fece Craxi, a godersi ciò che ha fregato alla faccia degli imbecilli rincoglioniti davanti al grande fratello e alle partite di calcio. I suoi figli, e i figli dei figli, vivranno di rendita e rideranno come quelli che ridevano la notte del terremoto di L’Aquila.” upondu pondu