Condividi


Tom Tom Gasparri, il navigatore che non sbaglia mai strada, ha tenuto a Pescara una conferenza sul tema: “Domanda di giustizia, dovere di verità” in occasione del premio Borsellino. Carabinieri, Polizia e Digos hanno tenuto a distanza un piccolo gruppo di persone che voleva partecipare. Una ragazza è riuscita a entrare e a consegnare a Tom Tom una lettera di Salvatore Borsellino e le 10 domande del popolo delle agende rosse. Tom Tom ha risposto: “La ringrazio, ma non le leggerò … Lei è giovane, non sa che Salvatore era disistimato dal fratello“. Invitare al premio Borsellino Gasparri è come dare dell’eroe a Mangano.