Condividi


Veltroni non è un uomo, è una disgrazia. Dopo aver termovalorizzato il PDmenoelle si è dedicato all’esperienza letteraria. Dice cose, vede persone, presenta libri importanti per la cultura del Paese. L’ultimo, della Fondazione Craxi, ha permesso a Topo Gigio di parlare dell’insigne statista e ladro Bottino Craxi davanti a degli ex socialisti. Ha usato parole adeguate per il Latitante di Hammamet: “innovatore“, il politico che “meglio ha interpretato il cambiamento della società“, più di Enrico Berlinguer che andò dagli operai a Mirafiori e “si immolò dimostrando di non aver colto appieno ciò che stava accadendo“. Dicono che il PDmenoelle perda mille voti al giorno. I soliti modesti. Ogni parola di Veltroni ne vale almeno diecimila.