Condividi


Waterboarding – Amnesty contro la tortura

Obama ha dichiarato: “Sotto la mia amministrazione gli Stati Uniti non praticheranno la tortura”. Quindi vuol dire che Bush la praticava… La Convenzione di Ginevra la vieta. La più grande democrazia del mondo (ma che significato ha questa parola ormai?) la applica. Mai sentito parlare di morte simulata per affogamento, di Guantanamo, di Abu Ghraib? Se Bush era il capo dei torturatori va messo sotto processo.
Georgedabliu può chiedere aiuto allo psiconano. Chiedere rifugio politico all’Italia. Il Paese del sole, del mare e della tortura. Il nostro codice penale infatti non prevede il reato di tortura. Si può torturare come a Genova durante il G8 e venire assolti. Se la tortura non è reato, il fatto non sussiste. Si possono far spogliare dei ragazzi e portarli in una “stanza delle torture” (si chiamava proprio così), farli inginocchiare su delle latrine e manganellarli. Come è successo a Napoli nel marzo 2001 alla caserma Raniero. Tutti gli imputati si sono salvati per la prescrizione. Propongo un gemellaggio Bolzaneto-Raniero con scambi di prigionieri. La tortura piace sia a destra che a sinistra. Gli episodi di Napoli avvennero con il centro sinistra, quelli di Genova con il centro destra. I due, si sa, sono intercambiabili. Nel Paese di Cesare Beccaria si può torturare e non essere punibili.
L’Italia non solo tortura a domicilio, ma esporta anche i soggetti da torturare. Abu Omar, un imam di origini egiziane, fu rapito da agenti della CIA a Milano il 17 febbraio 2003 e trasportato ad Aviano, da lì in Germania e quindi a Il Cairo. E’ stato incarcerato ad Alessandria d’Egitto e torturato con comodo con pestaggi a sangue legato a una croce, elettroshock. Forse Obama potrebbe chiedere a Leon Panetta che ha nominato capo della CIA che renda pubblici i nomi dei torturatori di Abu Omar. Forse i deputati e i senatori impegnati giorno e notte a riformare la giustizia per pararsi il c..o potrebbero introdurre il reato di tortura al posto del premio di tortura con le promozioni ottenute dagli agenti coinvolti nel G8. Gli conviene. Se la tortura non viene abolita potrà essere (eventualmente) praticata (legalmente) su di loro… Una vergine di Norimberga, un tiro di corda, due giri di ruota, tre litri di acqua e sale. Gli italiani non aspettano altro.