Condividi


Berlusconi è indagato dalla procura di Trani. E’ reo confesso, infatti ha subito dichiarato: “Ci sono violazioni di legge“. Il suo avvocato Mavalà Ghedini ha precisato:”Servono sanzioni per fuga notizie“. E chi ha permesso la fuga di notizie se non lo psiconano che si fa intercettare da una vita? E’ lui che va sanzionato per coglioneria senile. Provenzano e i suoi pizzini non gli hanno insegnato niente. Berlusconi ha aggravato la sua posizione con un’altra dichiarazione: “E’ un diritto del presidente del consiglio di parlare al telefono con CHIUNQUE senza essere intercettato“. Chiunque chi? Per la par condicio anche un cittadino qualunque può parlare con chiunque? Da Saccà a Minchiolini, dalla P2 all’Agcom? Testa (fusa) d’asfalto non va indagato, ma internato. “Seconda traversa a sinistra nel viale – ci sta quel tribunale abbastanza per male – che chiamano trani a go go – c’e’ Minzolini – un vecchio cronista – dall’aria un po’ triste – che si mette a novanta e poi serve il caffe’ e il Tg a me...”

Condividi
Articolo precedenteArbitri venduti
Prossimo articoloPasqua senza agnelli