Condividi


“Ci avevano detto che con Berlusconi il debito pubblico era fuori controllo, così come la disoccupazione che stava salendo e che lo stesso non era in grado di fermare la crisi e ridurre lo spread:
1) A Novembre 2011 il debito pubblico era di circa 1900 miliardi di euro ora è di quasi 2000. E’ aumentato e non diminuito nonostante l’aumento di tasse;
2) La disoccupazione ad Ottobre 2011 era dell’8,5% ora stiamo al 10,8%;
3) I fallimenti nel 2011 sono stati quasi 12.000 nel 2012 se ne aspettano oltre 13.000;
4) Lo spread questa estate era sugli stessi livelli del periodo di Berlusconi, ora solo grazie alla BCE (che ci mette alla pecorina, però) sta scendendo.
Insomma Monti HA FALLITO su tutta la linea. Il nostro fallimento come nazione avviene perchè abbiamo degli inetti alla guida. Per avere dei servizi da terzo mondo dobbiamo mantenere dei ministeri che si mangiano solo per il loro funzionamento 108.000.000.000 euro. Senza questa spesa (passando le competenze alle regioni a parità di personale) si potrebbe dare 600 euro al mese al 60% delle famiglie italiane, le più povere. Oltre agli stipendi o pensioni che prendono.” Belpaese