Condividi

Non volendo attendere 18 mesi per poter ricevere un arto artificiale per suo figlio Jamie, Callum Miller ha deciso di fare da solo, stampando in 3D il braccio “bionico” per il suo bambino.

“Non ne sapevo nulla prima di acquistare la stampante 3D”, ha detto il papà. Inizialmente ha stampato i giocattoli come test, e poi ha deciso di passare a un braccio dopo aver scaricato i disegni online.

“Ho stampato una mano in origine,  quindi poi sono passato a un braccio completo. Quando Jamie l’ha indossato e ha iniziato a usarlo, è stato davvero emozionante. A scuola tutti i suoi amici e insegnanti sono rimasti davvero colpiti. ” continua il papà. Usando tutorial su YouTube e aiuto dai forum online, il Signor Miller e suo figlio hanno imparato come scaricare i progetti gratuiti online, stampare le parti e mettere insieme i pezzi.

E così hanno creato nove arti bionici di colori diversi, alcuni con luci colorate lampeggianti, altri con colori sfavillanti e disegni. Il braccio ha dei cavi che scendono sul gomito e piegandolo crea movimento nelle sue dita. “Jamie ora mi aiuta a disegnare le braccia, e mi dice cosa ci vuole sopra. Voleva luci a LED e così ho dovuto studiare come inserirle”.

Il signor Miller ora sta cercando di aggiornare il braccio installando sensori elettronici, ma soprattutto sta aiutando il suo bimbo facilitandogli i movimenti.

Il tutto sprigionando la creatività del suo bimbo, grazie ad una stampante 3D.

Ecco il video di Jamie: