Condividi

di Rosalba Castiglione – Chiudiamo l’affitto per l’immobile di via del Tritone, assicuriamo un risparmio per l’Amministrazione di oltre 1 milione e 800 mila euro all’anno.

Tanto costa infatti il canone di locazione a spese del Comune per la sede dei gruppi consiliari dell’Assemblea Capitolina: un edificio privato su cui si riversano ogni anno delle importanti risorse che, dal 2020, potranno tornare a disposizione di servizi e investimenti sulla città.

Abbiamo già individuato due immobili di proprietà capitolina, quindi a costo zero per l’Amministrazione, dove i gruppi potranno traslocare nel breve termine. Sono edifici in via Goito e Circonvallazione Ostiense, dove alla luce dei sopralluoghi condotti quest’estate è emerso un inaccettabile sottoutilizzo.

Ma non ci fermiamo qui. È stata valutata anche la possibilità, per il medio-lungo termine, di creare un unico polo, sempre in un immobile comunale e quindi a costo zero per i cittadini, dove poter ospitare non solo i gruppi consiliari ma anche tutte le commissioni capitoline, che invece oggi in alcuni casi trovano collocazioni esterne alla stessa sede di via del Tritone. Ci vorrà il tempo necessario, ma stiamo già lavorando in questa direzione.

Con questa operazione vogliamo anche tutelare i dipendenti capitolini e ogni altro utilizzatore dell’attuale sede, che si presenta sempre più inadeguata ad ospitare ambienti d’ufficio.

Basta sprechi e risorse ‘dimenticate’. Andiamo avanti nel percorso fondamentale di razionalizzazione dell’utilizzo delle proprietà capitoline.