Condividi

“Una nuova mobilità è possibile, anzi, necessaria e indifferibile. Progettare le nostre città per dare più spazio e più sicurezza ai ciclisti e ai pedoni, costruire una rete di percorsi extraurbani per la “mobilità dolce” è sempre stata una delle priorità del Movimento 5 Stelle. Una stella polare che ha guidato le nostre scelte politiche. È per questo che abbiamo partecipato in questi tre giorni agli Stati generali della mobilità nuova che si tengono a Bologna: con i portavoce in Parlamento (è stato presente Diego De Lorenzis), i portavoce comunali e il nostro sindaco a 5 Stelle di Livorno Filippo Nogarin.
E proprio dal sindaco arriva una proposta per l’anno prossimo: che i prossimi Stati generali si tengano a Livorno, in un ponte ideale con la Carta di Bologna che verrà sottoscritta proprio in queste ore. È stato un appuntamento importante che vogliamo rafforzare e sottolineare anche con una pedalata, un BikeMob organizzato per domani (domenica 12 aprile) a Roma, e che ha come obiettivo una richiesta ben precisa: il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, il “ministro della mobilità nuova” (la definizione è di Bikeitalia.it) sblocchi con un decreto attuativo i 17 milioni di euro reperiti dai bilanci comunali tra i fondi non spesi e disponibili “pronto cassa” proprio per la sicurezza dei ciclisti. Non è una cifra astronomica ma sono soldi a disposizione immediata per tutti e reperiti proprio grazie a un emendamento del Movimento 5 Stelle al Decreto del Fare: una vittoria che però non è stata ancora tradotta in realtà a causa delle paludi in cui Lupi ha lasciato il ministero. In due anni l’ex ministro delle Grandi Opere Inutili non ha trovato il tempo di scrivere quel decreto attuativo. Sarebbero bastate poche righe, ma evidentemente era troppo impegnato a spianare la strada (burocratica) per costruire (con cemento e defiscalizzazioni) inutili autostrade. Domani noi del Movimento 5 Stelle pedaleremo da Circo Massimo a Porta Pia, sede del ministero. Una manifestazione alla quale abbiamo invitato tutti i cittadini e le associazioni che da anni sostengono la Nuova Mobilità. Con una richiesta precisa: il cicloministro Delrio ha l’occasione di sbloccare quei soldi e di cambiare verso per davvero. Lo faccia ora”.
M5s Camera