Condividi

Ho deciso di dare un piccolo aiuto mensile all’UNHCR, l’associazione per i rifugiati che cerca di assisterli nel loro Paese di origine evitando il loro sradicamento. Mi hanno convinto due ragazzi che mi hanno informato sugli scopi di UNHCR in piazza del Duomo a Milano mentre tornavo a casa la sera dopo l’ufficio. Credo che sia doveroso da parte mia diffondere gli obiettivi della loro organizzazione e farlo direttamente con le parole tratte dal loro sito sperando che questo possa convincere sempre più persone ad un atto di solidarietà. Gianroberto Casaleggio

Dalla Siria all’Iraq, dal Mali al Sud Sudan, dal Chad alla Repubblica Centrafricana, l’orrore è oggi una costante per milioni di persone
“In Siria, ogni 60 secondi una famiglia è costretta a lasciare la propria casa. Un ritmo impressionante di 9,500 sfollati al giorno. In Iraq sono già centinaia di migliaia gli innocenti che hanno dovuto abbandonare tutto e fuggire solo con i vestiti che avevano addosso.

Oltre il 50% dei rifugiati in tutto il mondo sono bambini. Occhi innocenti costretti ogni giorno a scoprire l’orrore della guerra.

Traumatizzati dalla violenza e dalla fuga forzata, senza un alloggio, né acqua né cibo, milioni di persone hanno urgente bisogno del tuo aiuto.

L’UNHCR è la principale organizzazione al mondo impegnata in prima linea a salvare vite umane e a proteggere i diritti di milioni di rifugiati.

Fai una donazione oggi stesso. Si trasformerà in aiuti concreti, indispensabili per la sopravvivenza di centinaia di migliaia di persone.

Esempi di aiuti concreti:

20€ Per dare cibo a 20 bambini
50€ Per fornire kit medici di emergenza a 200 rifugiati
100€ Per fornire a una famiglia coperte e stufe
400€ Per 3 tende familiari”