Condividi

“Ho 50 anni, lavoro dipendente, turnista h24 monoreddito con tre figli e mutuo. Combatto ogni giorno da anni per ogni singolo euro e sento il futuro mio e dei miei figli tradito e rubato. Vuoto e desolazione mi portano a scrivere qui che mi vergogno ad essere Italiano e mi dispiace per tutti coloro che malgrado tutto, grazie al loro sangue mi hanno permesso di scrivere liberamente questo commento. Ma mi domando e Vi domando,come riescono i nostri politici a non provare la mia stessa vergogna?” fabio ceresani