• mail.png
  • Embed

Video:

Commenti (60)



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti. Leggi le avvertenze

 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003)
 

e dive e il cazzo di video ?

luciano n., aprilia Commentatore certificato 06.07.14 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un video che mostra la cosiddetta "operazione antiterrorismo".
Attenzione, contiene immagini molto forti.

Www.youtube.com%2Fwatch%3Fv%3D000VeNed8Ho

Giuseppe 10.06.14 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti, mia moglie è russa e mi dice esattamente quello che lei ha detto nel video.
La cosa che mi preoccupa è che il militarista Obama ha detto alla riunione dei G7/8 che l'Europa deve armarsi di più. Dove andremo a finire? Ma i governi europei cosa fanno? Sono tutti lecca piedi?

Giorgio Migani 05.06.14 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono laureata nelle scienze della comunicazione e sono etnicamente russa dell'Ucraina (Crimea). Seguo tutti gli eventi di Kiev fin dall'inizio siccome a Kiev vive la mia famiglia(parenti). Il problema della disinformazione è davvero grande. Per capire cosa esattamente accade, bisogna perdere molto tempo davanti al pc. L'ho fatto perché dalle prime settimane, da quando ho visto la violenza e le svastiche sui bracci e le armi dei manifestanti "pacifici" ho capito: i miei dovranno prima o poi scappare. Quello che ha descritto il professore Foa, per me non ha alcun dubbio. È pura manipolazione da parte del media occidentali. L'unica cosa che non riuscivo a capire: perché l'UE corrono questo rischio ad alimentare un governo nazi-fascista (con numerosi elementi criminali) che potrebbero portare grandi problemi all'Europa stessa? Da quello che so, i paesi occidentali hanno capito cosa sta accadendo in Ucraina realmente, ma non sanno come uscirne senza perdere la faccia. Dopo che 9 bus dei crimeani -partecipanti di Antimajdan a Kiev, sono stati fermati per strada da 300 attivisti di Majdan, dopo l'esecuzione nello stile SS fascista della gente(7 sono uscissi e 17 feriti con arma da fuoco), la gente di Crimea era sotto shock. Il governo crimeano si è rivolto diverse volte al governo di Kiev per le spiegazioni, ma senza alcun esito. Non hanno mai fatto vedere nei media governativi. Su youtoobe ci sono tante testimonianze (uccisione sotto Korsun). Chi è interessato, poso confermare ogni mia parola con dei video o un documento. Ho degli amici in Crimea e ricevo informazione direttamente. È ovvio che la Crimea(70-80% russi) si è rivolta alla Russia per l'aiuto. Ora la penisola di Crimea è l'unico posto sicuro in Ucraina. Ma sono estremamente preoccupata per i miei a Kiev. Non funzionano le leggi, la polizia non interviene, si formano le bande. cresce recket, In realtà una banda dei ladri è stata sostituita da un'altra banda dei ladri e criminali, ancora peggiori.

Tatmaly 20.03.14 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma scusate tutto ciò solo per odiens? mi sembra un po riduttivo, anche se sappiamo che i media venderebbero i propri cari per uno scoop, mi viene da pensare che dietro ci sia qualcosa di più.Volevo chiedere a chi ne fosse a conoscenza dove trovare notizie riguardanti questo argomento.

franco zedda 12.03.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento

A me sembra un'ipotesi fantasiosa.
Credo che quello che succederà a breve (anche se spero di sbagliarmi) sarà lo scoppio di un conflitto regionale "convenzionale" (non asimmetrico) tra esercito Ucraino ed esercito Russo.

William Scaltriti 11.03.14 20:14| 
 |
Rispondi al commento

non ho capito chi e' alla fine che ha fomentato le masse in ucraina

cristina P., Savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.03.14 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il file e distorto e non di sente l'audio per gran parte del video.
Non so come le
Persone riescano a commentare su qualcosa che non si riesce a sentire. Mi piacerebbe ascoltare l'intervento.

Grazie

Fabio Aragona 11.03.14 15:55| 
 |
Rispondi al commento

viva Putin !!!

Beatrice Ferrari Commentatore certificato 11.03.14 13:43| 
 |
Rispondi al commento

ma non si sente

Ferdinando C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.03.14 10:25| 
 |
Rispondi al commento

la vedo diversa entrare in Crimea con un esercito senza insegne ufficiali e senza reazione degli occupati i tartari che Stalin ha mandato in siberia e gli italiani che vi abitavano nel 40 ...sterminati quasi tutti..invece di emigrare in Venezuela dei pescatori pugliesi andarono in Crimea.
errore fatale furono deportati in siberia ed accusati di essere spie fasciste
a parte questo è necessaria una presenza militare della nato per proteggere Cecenia ed altri stati che vogliono l'indipendenza. l'indipendenza ..dalla Russia..
guardare i fatti non le chiacchiere
adesso i russi rivendicheranno pure i paesi baltici e la finlandia la georgia la cecenia...

Mario Rossi 11.03.14 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

audio altalenante

rosolino ghiraldotti 11.03.14 08:29| 
 |
Rispondi al commento

idem per quanto riguarda il venezuela

marina minicuci 11.03.14 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per l'intervento veramente informativo, che apprezzo e che ho ascoltato con sincero interesse.

So di chiedere molto, ma in futuro non si potrebbe curare un po' di più la qualità dei video dal punto di vista tecnico? L'audio era altalenante.

Nicola P. Commentatore certificato 11.03.14 07:29| 
 |
Rispondi al commento

Già e così

Bruno fiocca 11.03.14 06:45| 
 |
Rispondi al commento

non male Marcello, ma trascuri completamente il popolo ucraino, grave errore. Le rivoluzioni popolari, mai al 100 % spontanee, vedono comunque poi molti interessati a salire sul carro del movimento popolare. E qui sta il tuo limite.
A forza di praticare dietrologia si perde il nesso e si getta il bambino con l´acqua sporca. Altrimenti, dovremmo forse cercare qualche fomentatore esterno fascista per i risultati del M5S, come fanno capire quelli delle larghe intese ?

Erwin P., Wien Commentatore certificato 11.03.14 01:54| 
 |
Rispondi al commento

ma chi lo dice?..che sono pagate dall'occidente queste sono un mare di chiacchiere ..la realtà sono i carri armati in Crimea, le protesse russofone e l'arrivo dei mercenari russi i fascisti russi.

lo stesso copione di Hitler c'è una minoranza tedesca oppressa si occupa i suddetti poi tutt la Cecoslovacchia...ma le tante guerre combattute in crimea non hanno significato dove sono i tartari di crimea in siberia..


Non ho capito nulla e mi piacerebbe sapere come stanno le cose...

Antonio Lanza 10.03.14 23:32| 
 |
Rispondi al commento

... Il presidente UE BARROSO ha pubblicamente ammesso : l'Europa guarda all'Ucraina con gli occhi bendati per non vedere le bande di neonazisti prezzolati a 20 dollari l'ora sulla piazza di Maidan.......

GIUSEPPE MAURO MASCHIELLA, TERNI Commentatore certificato 10.03.14 23:23| 
 |
Rispondi al commento

...La violenza nelle strade dell’Ucraina è più di un’espressione di rabbia popolare contro il governo. Anzi, è solo l’ultimo esempio dell’ascesa della forma più insidiosa di fascismo che l’Europa abbia mai visto dalla caduta del Terzo Reich… nel tentativo di strappare l’Ucraina dalla sfera di influenza russa, Stati Uniti, UE e NATO si sono alleati, con dei fascisti.''

Alla luce del golpe neonazista avvenuto, mi appare più che legittima la reazione dei filorussi che avevano vinto con larga maggioranza le elezioni nel 2010, concentrati soprattutto nell'Ucraina centro-orientale ed in Crimea. Ma per evitare l'intervento di Putin e l'escalation della guerra, mi appare più logico un tavolo di trattative guidato dall'ONU dove deve necessariamente essere divisa l'Ucraina in due parti, dividendo di fatto i nazionalisti dai filorussi. In questo modo i nazionalisti neonazisti avranno la loro nazione indipendente con capitale Leopoli. Questa nazione non deve necessariamente chiamarsi Ucraina; può benissimo chiamarsi QUARTO REICH ed essere assorbita dalla Merkel.

GIUSEPPE MAURO MASCHIELLA, TERNI Commentatore certificato 10.03.14 23:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo alla fine di gennaio, quando le scene delle violenze di massa e dei manifestanti armati hanno finalmente spezzato la cortina fumogena dei media, i media occidentali hanno parlato del carattere neonazista della destabilizzazione in corso. La rivista Time, il 28 gennaio, ha titolato su Kiev ''banditi di estrema destra controllano delle rivolte in Ucraina'', pubblicando il profilo di un gruppo di nazisti detto Spilna Sprava (''Causa comune'' ma la sigla è ''SS''), al centro delle proteste. Il giorno dopo il Guardian ha titolato: ''In Ucraina, fascisti, oligarchi e l’espansione occidentale sono al centro della crisi'' col sottotitolo: ''La storia che ci viene raccontata sulle proteste a Kiev ha un rapporto molto lontano con la realtà: nazionalisti di estrema destra sono i responsabili degli attacchi e dell'occupazione degli edifici di governo in quasi tutte le regioni. Uno dei tre partiti di opposizione alla guida della campagna è il partito di estrema destra ed antisemitico Svoboda, il cui leader Oleh Tyahnybok sostiene che una 'mafia moscovita ed ebraica' controlli l’Ucraina. Il partito, che ora controlla la città di Leopoli, ha guidato una fiaccolata di 15.000 persone all’inizio del mese in memoria del leader fascista ucraino Stepan Bandera, le cui milizie combatterono coi nazisti nella seconda guerra mondiale, e che prese parte alle stragi di ebrei.

GIUSEPPE MAURO MASCHIELLA, TERNI Commentatore certificato 10.03.14 23:14| 
 |
Rispondi al commento

...Il principale sicario di Bandera, Mykola Lebed, comandante della polizia segreta dell’OUN-B, fece una carriera più lunga. Alla fine della seconda guerra mondiale fu reclutato dai Corpi di Counterintelligence dell’esercito americano e nel 1948 era sulla busta paga della CIA. Lebed fu quindi trasferito a New York, dove diede vita ad una società di facciata della CIA, la Prolog Research Corporation. La Prolog continuò ad operare fino alla fine degli Anni Novanta, quando fu promossa e sostenuta da Zbigniew Brzezinski, consigliere del Presidente Jimmy Carter per la sicurezza nazionale. Nel 1985, il Dipartimento di Giustizia USA lanciò un’inchiesta sul ruolo di Lebed nel genocidio in Polonia ed Ucraina occidentale durante la guerra, ma la CIA la bloccò e l’inchiesta fu abbandonata. Questo retaggio Bandera-Lebed e le reti intessute nel dopoguerra sono al centro degli avvenimenti attuali in Ucraina. Nessun leader dell’opposizione (Yatsenyuk, Klitschko e Tyahnybok) nasconde il fatto di continuare l’ideologia e le pratiche dell’OUN-UPA.... Ovunque vadano i teppisti di Euromaidan disseminano gli slogan citati prima e simboli nazisti. A conferma della natura neonazista di Euromaidan c’è l’uso costante di ritratti dei carnefici :Bandera e Shukhevyc (capo politico dell'OUN).

GIUSEPPE MAURO MASCHIELLA, TERNI Commentatore certificato 10.03.14 23:11| 
 |
Rispondi al commento

...Anche se Bandera guidava ancora le attività dell’OUN-B da Berlino, la pulizia etnica veniva guidata da Mykola Lebed, capo del Sluzhba Bespeki, la polizia segreta dell’OUN-B. Nel frattempo L'OUN si dotò di un altro braccio armato, le SS GALYCIA che affiancarono la SS Tedesche nel "lavoro di sterminio di massa" a TREBLINKA. Con la sconfitta dei nazisti, Bandera e molti leader dell’OUN-B furono mandati in vari campi di prigionia in Germania ed Europa centrale. Ma Bandera fu reclutato dall’MI6 (servizio segreto inglese) nell’aprile 1948. Il collegamento coi britannici fu stabilito da Gerhard von Mende, un gerarca nazista che aveva diretto la Divisione Caucasica del Ministero del Reich per i Territori Orientali occupati. Tramite von Mende, l’MI6 addestrò agenti dell’OUN-B e li infiltrò in Unione Sovietica per condurre operazioni di sabotaggio ed assassinio tra il 1949 ed il 1950. Un rapporto dell’MI6 del 1956 loda Bandera come ''un agente clandestino professionista con un background terroristico e spregiudicato nelle regole del gioco''. Nel marzo 1956, Bandera andò a lavorare con l’equivalente tedesco della CIA, il BND. Ancora una volta, von Mende fu uno dei suoi sponsor e protettori. Nel 1959, Bandera fu assassinato dal KGB in Germania occidentale.

GIUSEPPE MAURO MASCHIELLA, TERNI Commentatore certificato 10.03.14 23:09| 
 |
Rispondi al commento

...COS'E' L’OUN-B: LA SUA STORIA Il retaggio dell’OUN-B è cruciale per comprendere la natura dell’insurrezione armata attualmente in corso in Ucraina. L’Organizzazione dei Nazionalisti Ucraini fu fondata nel 1929 e nel giro di quattro anni Bandera ne divenne il capo. Quando ci fu l’invasione nazista dell’Unione Sovietica nel 1941, le forze di Bandera consistevano in almeno settemila combattenti organizzati in ''gruppi mobili'' coordinati con le forze tedesche. Bandera ricevette 2,5 milioni di marchi per condurre operazioni sovversive all’interno dell’Unione Sovietica. Dopo aver dichiarato lo stato indipendente ucraino sotto la sua direzione nel 1941, Bandera fu arrestato e mandato a Berlino. Ma mantenne i contatti coi nazisti che continuarono a finanziarlo, ed i suoi ''gruppi mobili'' ricevettero copertura aerea dai tedeschi per tutta la durata della guerra. Nel 1943, l’OUN-B di Bandera iniziò una campagna di sterminio di massa di polacchi ed ebrei, uccidendo qualcosa come 70.000 civili solo durante l’estate di quell’anno, nella regione polacca della Volynia, confinante con la regione di Leopoli, roccaforte dei banderovzi.

GIUSEPPE MAURO MASCHIELLA, TERNI Commentatore certificato 10.03.14 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...blicamente il leader del partito Oleh Tyahnybok., che nel 2004 era stato buttato fuori dal movimento La Nostra Ucraina per i suoi discorsi contro ''moscoviti ed ebrei'' in cui usava termini offensivi e insulti per entrambi. Il revival fascista di Bandera è evidente fin dalla Rivoluzione Arancione del 2004, quando Viktor Yuschenko fu installato come Presidente dell’Ucraina con una campagna sostenuta dall’estero e finanziata dall’International Renaissance Foundation di George Soros e da oltre 2.000 ONG da Europa ed America. Dopo aver perso ufficialmente le elezioni presidenziali contro Viktor Janukovich. Il 22 gennaio 2010, Yushenko , nominò Stepan Bandera un Eroe dell’Ucraina, che è il massimo onore di stato. Stando a notizie di stampa, la seconda moglie di Yuschenko, Kateryna Chumachenko, era anche lei membro del gruppo giovanile banderista OUN-B nella sua città di nascita, Chicago. Nel gennaio 2011, il Presidente Janukovich revocò a Bandera l’onorificenza di Eroe dell’Ucraina

GIUSEPPE MAURO MASCHIELLA, TERNI Commentatore certificato 10.03.14 23:04| 
 |
Rispondi al commento

...l’invasione di articoli europei sui suoi mercati ), ed i mercati europei avrebbero preso il controllo delle esportazioni ucraine di prodotti agricoli e materie prime. Lo stesso regime mortale di austerità imposto dalla Troika alla Grecia ed altri paesi del Mediterraneo sarebbe stato imposto anche all’Ucraina. Inoltre l’accordo associativo imponeva anche una ''convergenza'' sulle questioni di sicurezza e l’integrazione nel sistema di difesa europeo. Secondo tale accordo, l’Ucraina avrebbe dovuto recedere dai trattati a lungo termine che concedono a Mosca l'uso dei porti del Mar Nero, cruciale per la Marina Militare russa, dando alla NATO una base avanzata sul confine con la Russia. Già nel weekend del 30 novembre-1 dicembre i "rivoltosi" gettavano Molotov ed occupavano il Municipio di Kiev dichiarandolo ''quartier generale rivoluzionario''. I manifestanti del partito di opposizione Svoboda, che prima si chiamava nazionalsocialista, hanno marciato dietro la bandiera rossonera dell’ Organizzazione dei Nazionalisti Ucraini di Stepan Bandera (OUN-B), ovvero i collaboratori nazisti che durante la seconda guerra mondiale sterminarono ebrei e polacchi per conto della macchina da guerra hitleriana, ispirati dall'ideologia della razza pura. Lo slogan del partito Svoboda, ''l’Ucraina agli ucraini'', era il grido di battaglia di Bandera durante la collaborazione tra l’OUN-B ed Hitler dopo l’invasione nazista dell’Unione Sovietica. Sotto quello slogan i combattenti fascisti di Bandera commisero esecuzioni di massa e pulizie etniche. Fonti ucraine riferiscono che già nell’estate del 2013, mesi prima che il Presidente Janukovich decidesse di rifiutare l’accordo associativo con l’UE, il partito Svoboda teneva dei campi di addestramento paramilitare. Il carattere neonazista, razzista ed antisemita di Svoboda non ha impedito però ai diplomatici occidentali, inclusa Victoria Nuland, la vice di Kerry per gli affari europei ed asiatici, di incontrare pub

GIUSEPPE MAURO MASCHIELLA, TERNI Commentatore certificato 10.03.14 23:02| 
 |
Rispondi al commento

LE ORIGINI DELLA GUERRA E DEL GOLPE NEONAZISTA IN UCRAINA
"I NAZISTI ANTISEMITI DI "SVOBODA" E I NAZIONALISTI-FASCISTI DELL'OUN-B SONO I RESPONSABILI"
Le nazioni occidentali, guidate dall’Unione Europea e dall’amministrazione Obama, sostengono un tentativo di golpe apertamente neonazista in Ucraina. Riusciti nell’intento, le conseguenze andranno ben oltre i confini dell’Ucraina e degli stati limitrofi. Per la Russia, tale colpo di stato costituisce un casus belli, in quanto esso avviene nel contesto dell’espansione della difesa antimissile della NATO in Europa centrale e dell’evoluzione della dottrina USA e NATO del "Prompt Global Strike,'' secondo cui gli Stati Uniti possono lanciare un primo attacco nucleare preventivo contro Russia e Cina e sopravvivere ad una rappresaglia. Gli avvenimenti in Ucraina costituiscono la potenziale miccia di una guerra globale che potrebbe rapidamente degenerare in un olocausto termonucleare. Da quando il Presidente Janukovich ha annunciato che l’Ucraina non avrebbe accettato l’accordo associativo con l’Unione Europea, il 21 novembre 2013, organizzazioni di reduci di guerra e collaborazionisti nazisti dell’Organizzazione dei Nazionalisti Ucraini (OUN-B) ed i loro successori, sostenute dall’occidente, hanno lanciato una campagna di provocazioni mirante non solo a far cadere il governo del Primo Ministro Mykola Azarov, ma anche a rovesciare il Presidente Janukovich, democraticamente eletto. Per l'Europa e gli Stati Uniti principale bersaglio è l’Ucraina alla quale , senza alcuna richiesta , è stato provocatoriamente proposta l'associazione, mentre nel contempo l'associazione veniva negata a molte altre nazioni che da tempo ne hanno fatto richiesta. Con l’accordo associativo negoziato ma non firmato, l’economia industriale dell'Ucraina sarebbe stata smantellata, riducendo drasticamente l'interscambio con la Russia (che avrebbe messo fine al proprio accordo di libero scambio con l’Ucraina per impedire l

GIUSEPPE MAURO MASCHIELLA, TERNI Commentatore certificato 10.03.14 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Non si sente

Nicola Saffioti 10.03.14 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Secondo l'autore le manifestazioni sono sempre pilotate dall'esterno. Secondo luinallora i no tav da chi sono pilotati , i spsratisti baschi e tutte le altre manifestazioni da quali entita esterne sono pilotate? Io personalmente credo che certamente qualcuno le favorisce ma senxa un malessere profondo nessuno ti viene in piazza a rischiare botte o pallottole. Il semplicista mi sembra anche l'atore dell'articolo oltre ai media di propaganda

giuseppe bosa 10.03.14 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa non l'ho capita, CHI ha organizzato tutto questo quindi ? Estremisti ???

Fabrizio S., Salerno Commentatore certificato 10.03.14 21:44| 
 |
Rispondi al commento

La realtà differisce , parte le tecniche e bla bla vari.
In Crimea la popolazione è 70% Russa e conto questa etnia gli Ucraini hanno iniziato quello che accadde in Kazakistan anni prima...Putin è entrato con l'esercito occupando le caserme
1)Per sventare qualsiasi colpo di stato
2)Per difendere i Russi in Crimea
3)Perche' da parte degli Europeisti si stanno avendo delle manifestazioni di violenza casa per casa contro i Pro russi...

I media dicono quello che vogliono... la realta potete conoscerla solo se avete amici o parenti li .

Luigi 10.03.14 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Da seguire anche Giulietto Chiesa

Lorenzo Sorci, Fano Commentatore certificato 10.03.14 20:45| 
 |
Rispondi al commento

É stato tolto l'audio!!!

Gabriella Berardi 10.03.14 20:18| 
 |
Rispondi al commento

mia moglie è cittadina ucraina, russofona e russofila di Kharkov. Nella città di mia moglie c'è molta paura, soprattutto dei fascisti della giunta di Kiev. Le fabbriche chiudono, le banche non danno soldi, presto tutti fuggiranno in Russia probabilmente a Belgorod. La paura è tanta soprattutto perchè la disinformazione non fa mai vedere quanto è sporca l'influenza US anche sui nostri media. Mai nessuno si sta interessando della popolazione russa in ucraina e la paura che i nazisti di UNA-UNSO, Praviy Sektor o SVOBODA inizino le politiche di pulizia etnica è sempre più reale. Grazie

Vinx Lepori 10.03.14 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Grazie mille, i suoi interventi sono sempre molto interessanti e costruttivi

Alessandro Ranuncolo, La Spezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.03.14 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Dopo tante menzogne,una voce chiara e vera sulla situazione in Ucraina.Grazie,abbiamo bisogno di giornalisti non prezzolati.

bartolomeo ferretti 10.03.14 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Il problema e che tra USA e russia è anche Cina e anche ... Non saprei chi scegliere per mandarli tutti a v.....lo

Vertice48 10.03.14 19:39| 
 |
Rispondi al commento

e urgente per il movimento dotarsi di strumenti che contrastino le manipolazioni delle tv e dei giornali. propongo una sottoscrizione.

massimo q., marino Commentatore certificato 10.03.14 19:12| 
 |
Rispondi al commento

esattamente ciò che pensavo. grazie per le conferme. Mi spiace avere pensato per anni (da bambino) che gli USA erano quelli di " arrivano i nostri". Adesso penso esattamente il contrario. I governi USA sono guerrafondai. Non sono antiamericano e ammiro il sistema di democrazia usa, ma la politica estera è un altra cosa. Stupido chi crede a certi messaggi tipo gli americani simbolo di democrazia e amicizia..

Gianfranco C., Siracusa Commentatore certificato 10.03.14 19:02| 
 |
Rispondi al commento

buttiamo le televisioni e leggiamoci dei bei libri

marco minghi, anzio Commentatore certificato 10.03.14 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Gran parte del video non si sente ... perdita dell'audio

Andrea T 10.03.14 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Vivo in ucraina da un po' di tempo. Proprio dall'inizio della rivolta.l' Ucraina e' stata prosciugata dalla russia . Non c'è dubbio che sia un territorio che interessa agli USA alla Russia .,alla Germania all'Inghilterra alla Francia ... Ma il presidente destituito non si è dimesso ed è sempre sostenuto dal dittatore Putin. La gente ucraina ha paura per la possibilità di una 3a guerra mondiale . In russia sono state criptate tutti i telegiornali e sono oscurate le comunicazioni internet che parlano dell'argomento Crimea. OIL popolo russo pensa che la gente ucraina voglia cacciare la popolazione russa dalla Crimea , quando invece è il contrario. Offrono denaro e carriera a chiunque voglia tradire il popolo ucraino. Il presidente filo russo e' un bandito che ha rubato al popolo ( la popolazione parla di una cifra superiore hai 50 miliardi di €). Sono d'accordo con il giornalista Marcello Foa ,ma credo ci siano anche altre verità. Io so che il popolo non si fida più di nessuno dei personaggi apparsi nella piazza di Kiev . Sanno pérfettamente che è gente manovrata da altri personaggi. Non scopriamo l'acqua calda . Diteci chi sono i personaggi ..... Cordialmente

Bijoux vertice 10.03.14 17:45| 
 |
Rispondi al commento

E se i cecchini fossero mercenari assoldati da grandi multinazionali del settore energetico........? Come sarebbe a questo punto la lettura degli avvenimenti.....?

Neosal 10.03.14 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Grazie, Marcello. Perfetta analisi della verita.

sandro carlucci 10.03.14 16:43| 
 |
Rispondi al commento

e va bene, qui vediamo un altro punto punto di vista.
Ma non vuol dire che, se dalla parte dei rivoluzionari ci siano state delle
infiltrazioni e manipolazioni, siano nel torto a ribellarsi ad un potere dispotico di Janukovyč!

Ci sono alcuni punti però da tenere sempre in mente:

1- dimentichiamoci la parola verità: chi dice di averla è già falso in partenza
2- in tutte le guerre e rivoluzioni ci sono state manipolazioni di massa e informazione
faziosa, non è una novità, oggi sono solo cambiati i mezzi
3- la rivolta in Ucraina nasce comunque da un malessere della gente. C'è chi dice che siano stati pagati: può essere, come no, che ci fossero dei mercenari, però rischiare la vita per 50euro al giorno non è un gran chè, chi era pagato era anche allenato, quelli che sono morti sono i poveracci che non sanno l'arte della guerra
4- una volta iniziata la rivolta non potevano tornare indietro, altrimenti Janukovyč li avrebbe cercati uno ad uno e soppressi tutti quanti (i morti infatti sono molti di più di quelli che ci dice la stampa)
5- per comprendere un paese bisogna andarci a vivere: gli ex-paesi dell'unione sovietica sanno cosa vuol dire essere sotto la Russia e non ci vogliono tornare, mentre Putin fa comodo riprendersi i paese per coprire i suoi malaffarri (lo sapevate che Putin è una delle 10 persone più ricche sulla terra? E non è il suo stipendi da presidente…! Guardatevi un po' di servizi francesi sul caso…)
6- La Crimea ha il 70% di popolazione Russa (dovuti agli spostamenti di massa fatti durante l'unione sovietica: i russi prendevano popolazione locale e la trasferivano in Siberia, poi prendevano coloni russi e li mettevano nei nuovi paesi conquistati… ora i paesi dell'ex-uninione sovietica hanno il problema di trovarsi con tanti russi al loro interno e fanno fatica ad avere un'unità nazionale). Molto probabilmente Putin riuscirà nel suo intento poichè USA e EU non hanno le palle per dargli un STOP ma questo sarà un problema in pr

Luca D. 10.03.14 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Da qui a giustificare l'occupazione militare di Putin ce ne corre...
Altra domanda: perché i militari "filo-russi" non portano insegne ufficiali?
E perché fare un referendum dove le uniche domande sono "vuoi una Crimea russa" o "vuoi una Crimea indipendente" e invece non c'è la domanda "vuoi una Crime ucraina"? Che gli americani pratichino queste tecniche per ribaltare i governi è paficico. Che Putin sia la vittima, mi spiace, non ci credo per nulla. Di sicuro USA e Russia giocano a risico sulla pelle degli ucraini.

Andrea

Andrea Girotto 10.03.14 16:10| 
 |
Rispondi al commento

La manipolazione spiegata dal sig/re Marcello Foa e' la riProva che siamo sotto dittatura delle LOBBY, spero che molti lo vedano questo video e si facciano una opinione da chi siamo manipolati. Marcello Foa a inserito anche un altro video che lo troverete su questo blog, o in alternativa su Byo Blu di Claudio Messora, vi spieghera come le grandi lobby ci orientano con una falsa informazione dove vogliono, ciao a tutti e buona visione, SIAMO OLTRE.

Giovanni cococcia, cgdesigner@tiscali.it Commentatore certificato 10.03.14 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Visto che l'umanità non ha ancora imparato niente dal passato,spero con tutto il cuore che una navicella spaziale mi prenda e mi porti via...loro non ci guadagnerebbero molto,ma egoisticamente parlando mi tirerei fuori da tutta questa gabbia di matti truffatori e assassini che governa questo mondo!!!

Euroscettik 10.03.14 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Una ragazza ucraina giorni fa mi riferì che già per le prime manifestazioni di piazza i manifestanti venivano pagati 50 euro al giorno...

Antonio M., pieris Commentatore certificato 10.03.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

perfettamente d accordo meno che il sistema inizi negli anni 90,il primo golp è stato fatto in iran negli anni 50,curioso è sapere perchè è stato congelato fino aglianni 90,ora si usano i centri culturali e non solo consiglio di vedere chi opera in venezuela-siria-ucraina,questo migliardario ha fatto pure un libro,della serie IMPUNITI

roberto damario 10.03.14 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Beh si, ma pensavo che fosse palese a tutti che il movimento di piazza fosse stato manipolato da noi "occidente".

O forse davvero alcuni credono ancora alle coincidenze?

Marco Fogli 10.03.14 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

  • 00:00
    Pubblicato il 01-01-1970
  • 00:00
    Pubblicato il 01-01-1970
  • 00:00
    Pubblicato il 01-01-1970
  • 00:00
    Pubblicato il 01-01-1970
  • 00:00
    Pubblicato il 01-01-1970
  • 00:00
    Pubblicato il 01-01-1970
  • 00:00
    Pubblicato il 01-01-1970
  • 00:00
    Pubblicato il 01-01-1970