Condividi

“Rischia la sospensione della licenza il barista che ironicamente ha vietato l’ingresso ai politici nel suo locale di via Oberdan a Montignano, segnalato per questo motivo dal sindaco al Prefetto. Il cartello è ancora sulla porta di ingresso, lui non lo ha rimosso e ieri si è concesso ai “selfie” con i politici a conferma del fatto che la protesta, ancora valida, sia ironica. “Il cartello non l’ho rimosso perché credo di non aver fatto nulla di male – commenta Mauro Mastrosanti – mi sembra che tutti in città abbiano colto l’ironia e lo dimostra il fatto che i politici sono comunque entrati. Adesso ho il bar pieno di gente che mi porta la solidarietà e mi ringrazia per aver detto qualcosa che in molti vorrebbero dire e il telefono che squilla di continuo. Un pubblicità che non mi sono cercato e che per certi aspetti mi rende difficile anche lavorare . Sia ben chiaro che a me da quel cartello non torna indietro niente, non c’è un tornaconto. Non ho ambizioni politiche e anzi se i riflettori si spegnessero sarei felice di tornare a lavorare. Ho trovato tempo fa quell’immagine nel blog di Beppe Grillo e ci ho fatto il cartello“. fonte