Condividi


“Non so perchè, ma per la prima volta dopo 30 anni della mia vita, vedo l’Italiano incazzato…, era ora. Siamo sempre stati genuflessi a 90 gradi, e ora l’Italiano è stanco di prenderla nel c..o allegramente. Questa gente stà rischiando davvero di far scoppiare una guerra civile. Non capisco che differenza c’e tra la repressione di Assad in Siria, e quella avvenuta in Val di Susa contro manifestanti padri di famiglia, studenti, anziani, mancano solo i proiettili e basta. Monti dichiara che non ci saranno tolleranze alla violenza! Siii? Veramente in Val di Susa i manifestanti erano disarmati e pacifici, sono loro che si siono messi a manganellare. Dice che non saranno accettate violazioni della legge. Veramente sono loro che impadronendosi di terreni altrùi (anche di chi aveva piccole aziende agricole come il ragazzo del traliccio Abbà) violano la legge senza attendere la conferma dei permessi per poterlo fare. Violano loro la legge, e dicono che non sarà accettata nessuna violazione di legge. Ué, ma ci credono proprio coglioni. E ora che l’Italiano si stacchi di dosso l’etichetta di pecorone e faccia capire al caro governo abusivo che il Paese siamo noi, non loro. Caro Monti continua pure, ma sappi che il popolo comincia ad incazzarsi, ma questa volta non all’Italiana cioè solo parole. Questa volta davvero”. Marco