Condividi


Belin, ho visto il video del consiglio regionale da Aosta e mi sono spaccato dalle risate. Alcuni eletti nell’Union Valdotaine dovrebbero partecipare a Zelig o alla Corrida. Mi rubano il mestiere. Inarrivabili…
“Vi confesso che come cittadino, dopo l’intervento, nel corso della seduta del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, di Salvatore Agostino, in quota alla maggioranza dell’Union Valdotaine (in pratica la Lega in salsa valdostana), una volta terminate le risate mi sono veramente vergognato. L’intervento riguardava un progetto di legge sugli animali domestici, peraltro votato anche dallo stesso consigliere. La Valle d’Aosta rappresenta una specie di laboratorio dal punto di vista del federalismo e allora come vanno le cose? Un fiume di denaro e una marea di competenze alla Regione affidate dallo Statuto speciale e leggi connesse hanno trasferito e amplificato le clientele, il malaffare e attirato la criminalità organizzata che da noi si chiama ‘ndrangheta. Incompetenza e appetiti di vario genere attirano i “professionisti” della politica. L’opposizione del pdmenoelle, buttata fuori dopo anni di governo con l’Union Valdotaine, non si sente. L’auspicio di riconquistare il potere zittisce tutti. Avrei voluto spedire una “cartolina” migliore dalla mia bella regione ma purtroppo questo è quello che passa per ora convento. Faremo di tutto per avere il nostro rappresentante in Consiglio regionale a contrastare questi Einstein della maggioranza.” Stefano Ferrero – Lista Movimento Cinque Stelle della Valle d’Aosta