Condividi

 

Secondo i dati INPS il 33,7% delle pensioni è inferiore ai 500 euro e il 41,3% dei pensionati percepisce meno di 1.000 euro al mese. Le pensioni di moltissimi italiani sono da fame, sono un insulto alla dignità. Persone anziane che dopo aver lavorato una vita sono costrette a farsi aiutare dai figli per il sostentamento economico quando va bene, a elemosinare per strada e a raccogliere cibo dagli scarti del mercato nei casi peggiori. I pensionati non hanno visto gli 80 euro (ma chi li ha visti?) e non vedranno neppure il rimborso dei soldi sottratti loro a causa della legge Fornero giudicata incostituzionale dalla Consulta. Il Reddito di Cittadinanza proposto dal M5S stabilisce che tutti i pensionati devono percepire minimo 780 euro al mese, soglia di povertà stabilita dall’ISTAT. Il pensionato come tutti i cittadini deve essere tutelato. Solo con il Reddito di Cittadinanza tutte le persone sono libere dai ricatti e dalla miseria. Nessuno deve rimanere indietro, neppure i nonni! Faglielo sapere.