Il cartellone pubblicitario che purifica l’aria

Un ideatore olandese, Daan Roosegaarde, ha progettato un cartello pubblicitario per purificare l’aria circostante divorando lo smog.

Il cartellone, che è stato progettato dal suo studio in collaborazione con l’Università di Monterray, è solo uno dei cartelloni pubblicitari attualmente installati a Monterray, in Messico. Ogni spazio pubblicitario è stato rivestito con una resina speciale che attira gli inquinanti atmosferici vicini e li converte in ossigeno quando esposti alla luce solare diretta.

La nanotecnologia fotocatalitica funziona in modo simile al trattamento a base minerale che consente alle tende GUNRID di Ikea di pulire gli inquinanti presenti nell’aria dagli spazi interni.

Il cartellone genera la stessa quantità di aria pulita di 30 alberi ogni 6 ore e può funzionare fino a 5 anni.

Dal momento che la città messicana fortemente inquinata è immersa in una valle dove c’è pochissimo spazio per alberi o vegetazione, i cartelloni pubblicitari sono considerati un nuovo strumento rivoluzionario per la salute urbana.

Questo non è il primo progetto di purificazione dell’aria che lo Studio di Roosegaarde ha lanciato nel corso degli ultimi anni. Hanno progettato anche la Smog Free-Tower: il “più grande depuratore d’aria del mondo” che è stato installato in varie località internazionali. La struttura metallica alta 23 piedi è in grado di filtrare il 75% delle particelle nocive di PM2.5 e PM10 dall’aria circostante, producendo così 30.000 metri cubi di aria pulita all’ora. Inoltre, usando la tecnologia ionica, la torre consuma pochissima elettricità, quasi quanto un bollitore elettrico.