Il mutuo di Massimo Calearo


Operaio, impiegato, precario… rallegrati! Ogni giorno una piccola parte delle tue tasse serve per pagare il mutuo al deputato assenteista Calearo.
“Non c’è limite agli sprechi della politica. E qualche deputato non se ne vergogna neppure. E’ il caso di Massimo Calearo, deputato ex Pd ed ex Api ora tra le fila di Popolo e Territorio. Calearo si è lasciato andare ai microfoni della Zanzara “Dall’inizio dell’anno alla Camera sono andato solo tre volte, anche per motivi familiari. Rimango a casa a fare l’imprenditore, invece che andare a premere un pulsante“. Pigiare un pulsante è un lavoro mortificante per qualcuno, ma lo stipendio da deputato della Repubblica Italiana fa comodo a molti. Calearo compreso. È usurante andare alla Camera solo a premere un pulsante. Dimissioni? No, perchè al posto mio entrerebbe uno del Pd molto di sinistra, un filo-castrista. Poi rivela “Con lo stipendio da parlamentare pago il mutuo della casa che ho comprato, 12mila euro al mese di mutuo. È una casa molto grande…“. Ecco a cosa serve il seggio. E ancora: “La mia Porsche è targata slovacca, l’ho comprata là perché ho un’attività in quel paese con 250 dipendenti. E poi in Slovacchia si possono scaricare tutte le spese per la vettura. In Italia no“”. Salvo Puglisi