Popoli Indigeni, i guardiani della nostra Terra

“Guardians of Life” è un corto realizzato da Extinction Rebellion e Amazon Watch, sull’emergenza ambientale cui abbiamo portato la nostra terra.

Nel video si vedono alcuni medici in un pronto soccorso che cercano di salvare un paziente. Joaquin Phoenix, che interpreta un medico insieme a Rosario Dawson, Matthew Modine e Albert Hammond Jr, rivela che il paziente è deceduto. Un’infermiera interpretata da Q’orianka Kilcher, tuttavia, è in grado di salvare il paziente… che si rivela essere la Terra.

Il messaggio è chiaro: in questo momento storico, i guardiani della vita e della nostra terra sono i popoli indigeni, che rischiano la propria vita in nome della Madre Terra ogni giorno. Quel legame, intimo e profondo, che i popoli indigeni hanno con le loro terre, le loro foreste, la loro casa, deve essere protetto e celebrato. Deve essere uno specchio in cui guardare noi stessi, perché è una connessione che la civiltà occidentale sembra aver perso e che dovremmo aspirare a recuperare. È proprio questa mancanza di connessione con la terra che ha guidato un concetto di sviluppo che sta minando i sistemi che sostengono la vita, dalla quale dipendiamo per sopravvivere. Ci siamo disconnessi dalla natura: non comprendiamo che l’umanità e l’ambiente sono una cosa sola e che i nostri destini sono strettamente correlati.

La  star di Joker Joaquin Phoenix ha dichiarato: “Ho girato questo corto per aumentare la consapevolezza sulle conseguenze del settore legato alla carne e ai prodotti caseari sui cambiamenti climatici. Il fatto è inoltre che stiamo tagliando e bruciando le foreste pluviali e vedendo le conseguenze negative di queste azioni in tutto il mondo. Le persone non si rendono conto che siamo ancora in tempo, ma solo se agiamo ora e compiamo dei cambiamenti importanti per quanto riguarda ciò che consumiamo. Non possiamo aspettare che i governi risolvano questi problemi al posto nostro. Non possiamo attendere le elezioni per provare a compiere questi cambiamenti. Abbiamo una responsabilità personale nel cambiare le nostre vite e agire subito”.

Il corto Guardians of Life, diretto da Shaun Monson, è stato finanziato da varie organizzazioni, tra cui la Catalysts Foundation e il Climate Save Movement globale.

Il prossimo film della serie, dei 12 che verranno realizzati, tratterà il tema della negazione, chiedendo perché noi come specie scegliamo di ignorare i segnali di pericolo piuttosto che decidere di agire ora sull’emergenza climatica ed ecologica.

Potete visionarlo, con i sottotitoli in italiano, a questo indrizzo.

Questo invece è il sito web del film www.mobilize.earth che mira a sensibilizzare, agire e donare.