Condividi


“La circolare Inps n. 149 del 28 Dicembre 2012 fissa per il 2013 gli importi per le provvidenze (pensioni, assegni, indennità) e i limiti reddituali. In particolare introduce una novità di non poco conto per gli invalidi civili al 100% titolari di una pensione di invalidità. Se infatti fino a ieri il limite di reddito considerato utile al conseguimento della pensione era individuale, da oggi viene considerato anche quello del coniuge! Per il conseguimento della pensione di invalidità sarà necessario che la coppia non superi il limite dei 16.127,30 euro lordi l’anno pena la perdita del diritto alla pensione di invalidità (275,87 euro al mese). In buona sostanza, chi è invalido civile totale dal 1° gennaio 2013 vedrà la sua pensione di invalidità aumentare dai 267,83 euro ai 275,87 euro sempre che il suo reddito non superi i 16.127,30 euro, ma tale soglia in una coppia dove lavorano entrambi i coniugi è abbastanza facile superarla. Il MoVimento 5 Stelle L’Aquila trova vergognoso che l’Inps privi di una pensione di invalidità un cittadino disagiato, 275 euro di certo non cambiano lo status da povero a ricco, è più riprovevole che il presidente Mastrapasqua possa cumulare tutti i suoi stipendi ed arrivare ad oltre un milione di euro. Ci impegneremo in una raccolta firme per annullare questo umiliante provvedimento.” MoVimento 5 Stelle L’Aquila